Fonte dei Canali gold

Le acque dolci dell’Elba

Sull’isola d’Elba sono presenti diverse fonti alimentate da sorgenti, ma tre molto particolari, sia per l’ambiente in cui sono inserite, sia perché legate a personaggi che hanno avuto un forte legame con l’isola.

Fonte dei Canali: con cinque bocche in ottone, si trova a Rio nell’Elba ed è alimentata dalla stessa sorgente del vicino lavatoio pubblico. Un tempo, la sorgente dei Canali alimentava i canali, appunto, che muovevano oltre venti mulini nella valle sottostante. Per ricordare l’abbondanza di acqua nel territorio, sull’edifico della fonte è stata posta una targa.

Fonte Coppi: si trova sulla strada che conduce da Rio nell’Elba a Porto Azzurro; è stata intitolata, con una targa, al “campionissimo” del ciclismo, Fausto Coppi  perché, nell’estate del 1958, durante la sua vacanza sull’isola, nei suoi giri di allenamento, passava da qui ogni giorno per riempire di acqua fresca la sua borraccia

Fonte di Napoleone: si trova a Poggio, nel comune di Marciana, e ha origine da una sorgente del monte Capanne. La fonte, prima nota come dell’Acquaviva, fu apprezzata anche da Napoleone che beveva le sue acque “benefiche” per trovare ristoro dai piccoli malanni, come si può leggere sulla lastra in marmo posta accanto alla nicchia da cui sgorga l’acqua.

Share this post

Nessun commento

Aggiungi commento