91733341_2575847229293975_7175828781729316864_o

Elba e Cani: un isola a quattro zampe

Posso portare il mio cane sulla spiaggia? Quali sono le spiagge attrezzate per i cani? Esiste una lista di
strutture ricettive che accolgono i cani? E in quali ristoranti possono entrare? Queste sono solo alcune delle
domande a cui troverai risposta in questo articolo, per trascorrere una vacanza davvero “bestiale” all’isola
d’Elba.

Se porti il tuo fedele amico a quattro zampe in vacanza con te, assicurati di scegliere località dog friendly, dove anche lui possa trascorrere giornate serene: quindi, se i vostri progetti comprendono estensivamente climbing e diving, il vostro cane potrebbe trovarsi fuori luogo. L’isola d’Elba ha sicuramente molto da offrire ai nostri animali da compagnia, ma occorre conoscere le norme che regolano l’accesso degli animali ai luoghi pubblici, comprese le spiagge.

Posso portare il mio cane sulla spiaggia?

In Toscana, questo è un diritto stabilito per legge, la n. 59/2009, che autorizza l’accesso dei cani “a tutte le aree pubbliche e di uso pubblico, compresi i giardini, i parchi e le spiagge”.
Naturalmente, come ovunque, è richiesto il massimo rispetto degli altri bagnanti, l’utilizzo del guinzaglio e, in alcuni casi, della museruola come previsto dall’Ordinanza del Ministero delle Salute, 6 agosto 2013, che prevede anche la necessità, per i proprietari dei cani, di avere il necessario per raccogliere le “deiezioni solide canine” in tutti gli spazi pubblici. Non vorrete mica lasciare sporche le spiagge, vero?

Il mio cane può fare il bagno?

Secondo la legge regionale, il bagno è permesso dalle 20 alle 8 del mattino, ma i singoli comuni possano adottare orari diversi. Ad esempio, nel Comune di Capoliveri (delibera 153/2016), concede i bagni in mare ai cani prima delle 9 e dopo le ore 19, cosi come i Comuni di Marciana (ordinanza n. 11 del 03/07/19, attiva dal 1° giugno al 30 settembre) e Marciana Marina (ordinanza n. 16 del 09/07/19, valida fino al 30 settembre). In genere, queste ordinanze sono attive da giugno a settembre compreso.

Quali sono le dog beach dell’isola?

Il Comune di Portoferraio, ha individuato più aree denominate “Bau Beach” destinate alla libera fruizione da parte dei cani secondo modalità stabilite sulla relativa cartellonistica. La più nota di queste è la spiaggia di Schiopparello.
Il Comune di Rio nell’Elba ha individuato un tratto di spiaggia di Nisporto, lungo circa 50 metri, destinato all’accesso degli animali nel periodo 1° giugno–30 settembre.

Nell’area di Porto Azzurro, si trova la dog beach forse più famosa dell’isola, la spiaggia di Mola, mentre a Campo nell’Elba, la spiaggia designata è quella di Fonza.

Posso portare il mio cane con me a fare trekking?

Per i luoghi pubblici valgono le regole stabilite dalla norma regionale e ministeriale. I sentieri e i percorsi trekking, dunque, possono essere dunque percorsi liberamente con il cane al guinzaglio per evitare di disturbare la fauna selvatica e prevenire incontri pericolosi (come vipere e processionarie). Come in tutti i luoghi pubblici, è d’obbligo la pulizia: indispensabile, quindi, portarsi dietro il kit per la raccolta delle deiezioni

Esiste un elenco di strutture ricettive e ristoranti pet friendly?

Per scoprire l’elenco delle strutture ricettive elbani che accolgono gli animali da compagnia, consultate questa pagina e “spuntate”, fra i servizi e le attrezzature, la casella con Animali Domestici Benvenuti. 

All’isola d’Elba, queste strutture sono moltissime e, in ogni caso, per gli hotel e i bed&breakfast, l’informazione è solitamente riportata sul sito web o sulle schede presenti sui principali portali di prenotazione.

Quanto ai ristoranti pet friendly, solitamente esibiscono un cartello con la dicitura “Dog/Pet Restaurant/Bar”.

Quali sono le regole per viaggiare col mio cane in traghetto?

Tutti i traghetti per l’isola d’Elba hanno un regolamento per il trasporto degli animali. E’ comunque buona
regola informarsi in anticipo presso la compagnia di riferimento:
Moby Lines
Toremar
Blunavy
Corsica Ferries

 

Un ultimo appunto

Ci raccomandiamo di adottare tutte le precauzioni per evitare al tuo cane di contrarre la Leishmaniosi: antiparassitari e prodotti repellenti contro i flebotomi (o pappataci) possono essere davvero utili. Inoltre, riduci o evita le passeggiate con tuo amico a quattro zampe e di sera e cerca di far dormire il tuo cane in un luogo protetto da zanzariere.

Share this post

Nessun commento

Aggiungi commento