DSC_0899

IL LAGO DI TERRANERA: UN PAESAGGIO LUNARE SULL’ISOLA D’ELBA

Nella parte orientale dell’ Isola d’Elba c’è una piccola oasi da visitare: il laghetto di Terranera.

Interessantissimo dal punto di vista geologico regala un paesaggio fuori dal tempo.

Prima di arrivare al laghetto si attraversa un piccolo tratto di spiaggia (Spiaggia di Terranera)con una colorazione molto particolare. E’ una spiaggia nera perché ricca di ematite e di pirite. Sulla spiaggia inoltre sono presenti resti dell’ antica cava di miniera. Resti d ferro sia in superficie che sott’acqua rendono il paesaggio ancora più affascinante.

Attraversata la spiaggia (spiaggia libera) si arriva al laghetto di colore verde smeraldo circondato da rocce di colore rosso ruggine e giallo (colore dovuto alla presente di Limonite e altri ossidi di ferro). Una lingua di sabbia divide il lago dal mare. Un gioco di colori che varia a seconda dell’inclinazione della luce durante le diverse ore della giornata. Nel lago è vietata la balneazione per ragioni di sicurezza ma ti consigliamo di portare pinne, maschera e boccaglio per visitare i fondali del mare. Cosa troverai? Un fondale nero così come la spiaggia ma con con giochi di luce che lo rendono un luogo magico.

Proseguendo lungo costa, con una semplice escursione snorkeling, potrai osservare i resti dell’antica miniera: carrelli che trasportavano il ferro, pezzi di rotaie e non mancheranno nuvole di castagnole, piccole murene e polpi che ti affiancheranno in questa escursione nella storia del Mare di Terranera.

Ti abbiamo incuriosito abbastanza?

COME RAGGIUNGERE IL LAGO DI TERRANERA:
Da Porto Azzurro seguire le indicazioni per Rio nell’ Elba. Dopo circa due chilometri si svolta a destra seguendo le indicazioni Spiaggia di Reale – Terranera. Si parcheggia la macchina nella Spiaggia di Reale e si prosegue a piedi per circa 5 minuti per la spiaggia e il lago di Terranera.

Share this post

Chiara Luciani

Biologa marina, istruttrice e guida ambientale subacquea. Comunicare e divulgare le bellezze del mondo marino sono da sempre la mia passione e il mio lavoro.

Nessun commento

Aggiungi commento