DSCN7930

Passione #elbabike? Sul Calamita per tutta la famiglia

Passione #elbabike? Qui, in mezzo al mare e alla natura, pedalare diventa ancora più interessante!

Soprattutto se puoi farlo con la tua famiglia: percorsi facili facili, rilassanti e con vista, come quello “light” che si snoda nella penisola del Calamita.

Si parte da Piazza del Cavatore a Capoliveri, a quota 164 metri sul livello del mare, e si prosegue verso la vecchia strada sterrata che porta alle miniere.

Il percorso di 10 km in andata e 10 al ritorno, costeggia il versante ovest del monte Calamita, dove si notano a fondo valle le cale di Morcone, di Pareti e dell’Innamorata con suoi isolotti dei Gemini e il Golfo Stella.

Nelle giornate limpide si possono ammirare, volgendo lo sguardo da sinistra a destra, il promontorio dell’Argentario, le isole del Giglio, di Montecristo e di Pianosa, fino alle alte cime della Corsica, che rimangono innevate fino a primavera inoltrata.

All’altezza della valle al Salcio, dopo 5 km percorsi, la strada subisce un leggero cambio di pendenza che porta al Palazzo del Compendio Minerario del Monte Calamita, dove è possibile visitare il museo dei minerali o iniziare visite guidate alla scoperta della geologia, verso la Miniera del Ginevro, nella pancia della terra.

Qui i colori predominanti passano dal marrone al rosso bruno, a causa della massiccia presenza di minerali ferrosi, che già etruschi e romani estraevano da queste rocce, e che poi hanno cosituito il lavoro quotidiano di elbani e toscani, in cerca della “vena”, fino agli anni 80.

Avanzando sulla strada e salendo nel finale, senza non poter notare le cale del Cannello, Punta Rossa e di Remaiolo, si raggiunge poco a poco la Fattoria delle Ripalte, a quota 217, dove si trova l’omonima cantina di produzione vinicola e anche un bar ristorante per una sosta, all’ombra di alti pini, immersi nel profumo della macchia mediterranea.

Da qui si può scegliere se riprendere la via del ritorno sulla stessa strada o proseguire sui percorsi del Bike Park, ben segnalati con difficoltà, distanze e dislivelli.

Share this post

Silvia Bracci

Grafica Pubblicitaria fiorentina di nascita, Guida Ambientale Escursionistica elbana d'adozione, mi occupo di tutto ciò che è Green e Natura, raccontando le meraviglie della montagna in mezzo al mare.

Nessun commento

Aggiungi commento