Image

Il Gran Ballo in Costume

Ancora una volta questo Bicentenario ci incanta, fa le cose in grande e ci riporta come per magia nel 1814.

Il Gran Ballo in Costume, che si  tenuto venerdi 13 Giugno presso il  Piazzale De Laugier ha visto ben 100 figuranti calarsi nei panni e nei passi di danza…

Uno spettacolo suggestivo, sotto la luce della luna,  allietato da musiche d’epoca.

Un’ atmosfera delicata e magica, musiche antiche e passi aggraziati: i  figuranti erano danzatori professionisti,  dell’Atelier de Danse di Firenze, diretto dal Maestro Donald Francis, provenienti da tutto il mondo.

L’attenzione al dettaglio, la perfezione nella fedele riproduzione dei costumi, oltre che dei movimenti e dei suoni ha  ricreato la magica atmosfera dei sontuosi balli organizzati dall’imperatore per la sua corte elbana.

Una nota di merito alla signora Margarita Martinez, che si è occupata dell’organizzazione di uno degli eventi di spicco di questo Bicentenario. Speriamo di cuore che possa diventare uno degli appuntamenti fissi dell’Estate Elbana.

Tra i momenti più significativi della giornata oltre ovviamente al Ballo Napoleonico  nel Piazzale della De Lauger anche quello al  Teatro dei Vigilanti,  con ospiti in costume e  brani musicali scelti, tra cui musica Napoleonica per soprano e arpa, brani di teatro amato da Napoleone in inglese e in italiano,  Moliere “La Scuola delle Mogli”  e Goldoni “Gli Innamorati” .

 

Vedi tutti gli eventi

Share this post

Federica Mazzei

Elbana di nascita, giramondo per natura. Nata nel 1984 consegue nel 2007 una laurea triennale in Comunicazione sociale e nel 2009 una laurea magistrale con lode in Sistemi e progetti di comunicazione, prosegue il percorso formativo con una borsa di studio di due anni presso la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa (attività di supporto e potenziamento Ufficio Relazioni con il Pubblico, progettazione Piani integrati a livello di Zona distretto). Esperienze lavorative nel settore delle relazioni al pubblico, negli enti del terzo settore e nella comunicazione digitale.

Nessun commento

Aggiungi commento