Festa dell’uva 2014

Che dire ?! Anche questa  Festa dell’uva è stata sorprendente. Anno dopo anno l’allegria, la gioia, la cura che l’intero paese mette nel preparare questo avvenimento  lo rendono  uno tra i più attesi dell’autunno elbano.

19 edizioni ma  lo stesso entusiasmo della prima volta, Capoliveri riesce a sorprenderti  ogni  anno. Ti trascina con la  sua  la musica e i suoi colori.  Ti porta dentro quelle  scene d’altri tempi , immergendoti in un’atmosfera di giubilio e allegria.

Quello che colpisce di più è la passione dei partecipanti che donano  un po’ di loro stessi, del loro buonumore e del loro saper fare.  Ed è questo che  secondo me che la fa differenza.  La cura nel preparare ogni dettaglio:  l’uva e la paglia per le strade, gli ombrelli colorati, l’impasto per il pane fresco e i frati caldi.

Nulla viene lasciato al caso: i copricapo, i colletti delle camice rigorosamente “come andavano una volta”, i bambini vestiti a festa.

Parlando con chi ha partecipato attivamente all’evento , preparando le vie, allestendo i banchi o recitando come figurante  scopro che in realtà  il sentimento più sentito non è la competetizione tra i rioni, come si potrebbe erroneamente pensare.

Ciò che più anima queste persone è lo spirito di gruppo e la collaborazione per condividere poi l’eventuale vincita.

La cordialità, la gentilezza e il mettere tutti a proprio agio sono gli intenti più sentiti  dai Capoliveresi, che invitano  tutti a partecipare alla festa, lasciando spazio anche agli altri e facendoli sentire un po’ come una grande famiglia. L’impegno e la passione guidano tutti i rioni.  per questo l’allegria e la collaborazione sono assicurate! Quindi #elbauva arriverderci al prossimo anno!

Vedi tutti gli eventi

Share this post

Federica Mazzei

Elbana di nascita, giramondo per natura. Nata nel 1984 consegue nel 2007 una laurea triennale in Comunicazione sociale e nel 2009 una laurea magistrale con lode in Sistemi e progetti di comunicazione, prosegue il percorso formativo con una borsa di studio di due anni presso la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa (attività di supporto e potenziamento Ufficio Relazioni con il Pubblico, progettazione Piani integrati a livello di Zona distretto). Esperienze lavorative nel settore delle relazioni al pubblico, negli enti del terzo settore e nella comunicazione digitale.

Nessun commento

Aggiungi commento