Schermata 2017-12-27 alle 19.11.35

Dalle Canarie a Pechino passando per l’isola d’Elba

Janus River è nato in Siberia 81 anni fa. Ha viaggiato molto e vissuto in Italia per più di trent’anni a Roma, lavorando come organizzatore di eventi.

È il 1999, e nell’aria fatalistica e catastrofica del pre millennio, Janus decide di partire per un viaggio attraverso paesi e culture, equipaggiato solo di un sacco a pelo e di una bicicletta. Così, dalla sua casa di Fregene, il primo gennaio del 2000 si imbarca per le Canarie, iniziando quella che ormai è diventata un’impresa e una sfida: al momento, sono 154 i paesi toccati, per un totale di 370 mila chilometri percorsi.

Il tutto, spendendo meno di tre euro al giorno:

c’è sempre qualcuno che ti offre un pasto, o magari un rifugio per la notte… senza contare che nella bella stagione si può dormire in spiaggia, o, meglio ancora, nei cimiteri, che sono tranquilli e sicuri…

Forte del suo amore per l’Italia, l’impavido ciclista sta risalendo la penisola e conta di rimanere un tre anni circa per ultimare il giro delle coste. Poi sarà la volta del Venezuela e del Sud America…

Janus (che si fa chiamare Igor), è approdato all’isola d’Elba poco prima di Natale, soggiornando a Marciana Marina: fieri che ci abbia incluso nel suo grande progetto, aspettiamo il 2028 per festeggiarlo a Pechino!

Share this post

Silvia Bracci

Grafica Pubblicitaria fiorentina di nascita, Guida Ambientale Escursionistica elbana d'adozione, mi occupo di tutto ciò che è Green e Natura, raccontando le meraviglie della montagna in mezzo al mare.

Nessun commento

Aggiungi commento