Con il Professor Cambi alla scoperta di un’Elba che fu…

Il professor Franco Cambi dell’Università di Siena ci  ha accompagnato  alla scoperta degli scavi sulla  piana di San Giovanni, dove il gruppo Aithale sta lavorando per il terzo anno consecutivo.

Tra un panorama strepitoso e l’energia di  volontari, appassionati e giovani  laureati e laureandi che partecipano con dedizione ai lavori non possiamo che rimanere affascinati dopo un pomeriggio passato alla scoperta di un’Elba che fu.

Il professor Cambi ci spiega che in questa  zona si erano registrate delle anomalie magnetiche e che questo aveva indotto a pensare che ci fosse una presenza di ferro .

In realtà alcuni materiali come la ceramica , il vetro e il ferro se sottoposti al calore  rimangono altamente magnetici per molto tempo. Infatti col proseguire degli scavi si è scoperto che si celava sotto terra una fattoria romana  di epoca tardo repubblicana, (100 A.C.)  distrutta a causa di un incendio.

E così attraverso le tracce dal terreno, costruendo un percorso sulle orme del tempo  il professore ci spiega che la fattoria era molto ben costruita, con dei muri e una base in pietre levigate da argilla. Forse vi era anche un primo piano e dei muri divisori  realizzati con la tecnica del graticcio.

Molto probabilmente l’abitazione apparteneva alla famiglia dei Valeri, gli stessi proprietari della Villa romana delle grotte.

Con gli scavi sono venuti alla luce enormi vasi di coccio inseriti nel terreno destinati alla fermentazione del  vino,  borracce ma anche resti con l’impronta della zampa di un gattino, passato per caso anni e anni fa.

Tra lo stupore e la meraviglia scopriamo che l’incendio ha cristallizzato ogni oggetto portandoci un po’ a pensare a come sarebbe stato nel 100 A.C. affacciarsi da quella villa e osservare il panorama.

I ragazzi lavorano a pieno ritmo e il Professor Cambi  ci spiega che sono venuti da tutta Italia per avere la possibilità di visionare questi scavi, Gianluca dell’università di Siena ci racconta  che visionare una scavo romano è un passo molto importante per il suo percorso di studi.

Il professo Cambi ci confida che per lui sarebbe molto bello se il il sito potesse un giorno essere musealizzato.

Nella speranza che questo desiderio si avveri salutiamo tutti, con il desiderio di rivederci presto!

Share this post

Federica Mazzei

Elbana di nascita, giramondo per natura. Nata nel 1984 consegue nel 2007 una laurea triennale in Comunicazione sociale e nel 2009 una laurea magistrale con lode in Sistemi e progetti di comunicazione, prosegue il percorso formativo con una borsa di studio di due anni presso la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa (attività di supporto e potenziamento Ufficio Relazioni con il Pubblico, progettazione Piani integrati a livello di Zona distretto). Esperienze lavorative nel settore delle relazioni al pubblico, negli enti del terzo settore e nella comunicazione digitale.

Nessun commento

Aggiungi commento